Il PROGETTO

MANIFESTO

Approcciamo il corpo come la nostra prima casa, la nostra prima terra, lo spazio di azione per la creazione delle nostre identità. È il punto di partenza, il pilastro che ci permette di riconoscere e verbalizzare storie ed esperienze che sono state registrate – in maniera conscia o inconscia – in noi stess*. Raggiungiamo, attraverso il corpo, uno stato di libertà, focalizzandoci su situazioni negative e trasformandole in risorse creative che contribuiscano al nostro benessere. Queste trasformazioni sono di supporto per la creazione di una cittadinanza consapevole e attiva, che si prenda cura dell’ambiente, del patrimonio culturale e partecipi a processi collettivi di riconciliazione per la costruzione di società pacifiche.

MISSIONE

Embodying Reconciliation è un gruppo di artist* e umanist* unit* da una piattaforma internazionale che conducono ricerche sulle pratiche corporee come mezzo per sviluppare un’etica integrata e olistica della cura personale, del perdono, del rispetto dell’altro e dell’ambiente. La nostra missione consiste nel progettare, attuare e promuovere strategie educative, culturali e terapeutiche che possano creare e sostenere processi di guarigione personale, di resilienza collettiva, costruzione della memoria e rafforzare il patrimonio culturale e ambientale. Embodying Reconciliation propone alternative sostenibili per una convivenza pacifica, nel rispetto delle differenze, dove re-immaginare i legami che ci uniscono come società.

PROSPETTIVE

Il nostro gruppo conduce processi sostenibili di costruzione della pace e promuove la convivenza pacifica e armonica in situazioni di post-conflitto in diverse aree del mondo, sviluppando progetti che facilitano la riconciliazione attraverso l’uso del corpo come base per il cambiamento sociale.

X